FNOPI / ATTUALITÀ / Alla Convention Fiaso l'esperienza di successo delle Udi in Molise

Alla Convention Fiaso l'esperienza di successo delle Udi in Molise

Alla Convention Fiaso l'esperienza di successo delle Udi in Molise

09/11/2018 - Molto nutrita la componente infermieristica presente alla manifestazione sul management della sanità. In particolare, dal Molise sono tante le esperienza di "buone pratiche" portate all'attenzione dei visitatori del Palazzo dei Congressi.

Prosegue con successo, a Roma, la prima Convention sul management della sanità, promossa dalla Fiaso. Molto nutrita anche la componente infermieristica presente alla manifestazione. In particolare, dal Molise sono tante le esperienza di "buone pratiche" portate all'attenzione dei visitatori del Palazzo dei Congressi, la sede scelta per ospitare l'evento.

I manager della sanità molisana hanno presentato con ottimi riscontri l'istituzione di Unità di Degenza Infermieristica (Udi) all'interno di Casa della Salute e Ospedale Territoriale di Comunità, a Larino e a Venafro. Una pratica innovativa portata avanti con il decisivo contributo e supporto dell'Ordine delle Professioni Infermieristiche in collaborazione con la Regione e ASREM.

Le Udi costituiscono una delle soluzioni organizzative previste dai Programmi Operativi Straordinari 2016/2018 per riqualificare la rete dell’offerta ospedaliera e territoriale in senso orizzontale secondo differenti livelli intensità di cura/ complessità assistenziali in funzione del bisogno di assistenza richiesto dalla persona in carico. In coerenza con le linee di riorganizzazione del Sistema sanitario regionale, tali moduli di degenza a gestione organizzativa ed assistenziale infermieristica sono previsti con l’obiettivo di garantire una risposta appropriata a bisogni di assistenza ad alta complessità assistenziali ed a bassa intensità clinica valutata sulla base oggettivi criteri clinico-assistenziali.

Le Udi costituiscono un area di cure a bassa intensità clinica di tipo intermedio dotata di posti letto funzionali gestita da personale infermieristico nella quale sono accolti pazienti:
- senza limiti di età, caratterizzati da non autosufficienza, anche temporanea, in cui non sono richiesti un elevato impegno tecnologico e la presenza/assistenza medica continuativa, come nel ricovero ordinario per acuti;
- dimissibili dall'ospedale il cui bisogno sanitario è quello di mantenere e completare la stabilizzazione clinica raggiunta nel corso del ricovero acuto, e che presentano ancora una necessità di tutela medica e di assistenza infermieristica continuativa nelle 24 ore prima di rientrare a domicilio o essere trasferiti presso altra struttura;
- che per la particolare situazione socio-sanitaria necessitano di un percorso diagnostico, terapeutico e di monitoraggio difficilmente gestibile a domicilio con l'assistenza domiciliare per la complessità clinico-assistenziale richiesta o per ragioni di tipo sociale nei casi in cui la famiglia o una struttura sociale non riescono comunque a supportare il paziente nella malattia.

L'accesso all'Udi, tenuto conto dei succitati requisiti organizzativi generali, deve avvenire sulla base di appositi criteri validati di eleggibilità su proposta del Medico di Medicina Generale e/o Medico Ospedaliero dell'unità operativa di riferimento concordando l'accettazione con il Medico referente della Casa della Salute e con il coordinatore infermieristico dell'Udu e/o l'Infermiere Case Manager.

Questi i recapiti telefonici di riferimento delle due Udi attive al momento in Molise.
Larino 0874 827351
Venafro 0865 907872

Stampa
Condividi su:
Iscriviti alla Newsletter

10^ Conferenza Nazionale
delle Politiche
della Professione Infermieristica
Bologna 22 giugno 2018


Sintesi e documenti dell'evento