FNOPI / ATTUALITÀ / Call for good practices 2018: rilevazione on line delle buone pratiche su violenza sugli operatori e sicurezza nella terapia farmacologica

Call for good practices 2018: rilevazione on line delle buone pratiche su violenza sugli operatori e sicurezza nella terapia farmacologica

Call for good practices 2018: rilevazione on line delle buone pratiche su violenza sugli operatori e sicurezza nella terapia farmacologica

07/08/2018 - Il gruppo di lavoro sulle “Linee di indirizzo per la prevenzione e gestione del rischio e per il monitoraggio delle buone pratiche” ha realizzato la call a cui le organizzazioni sanitarie potranno segnalare le proprie esperienze all’Osservatorio fino al 21 ottobre 2018 utilizzando il sistema di rilevazione on  line

E’ partita il 6 agosto la “Call for Good Practices 2018” messa a punto da uno dei Gruppi di lavoro dell’Osservatorio nazionale delle buone pratiche per la sicurezza nella sanità

Il gruppo di lavoro sulle “Linee di indirizzo per la prevenzione e gestione del rischio e per il monitoraggio delle buone pratiche”, di cui fa parte per la FNOPI Nicola Draoli, componente del Comitato centrale, ha realizzato la call a cui le organizzazioni sanitarie potranno segnalare le proprie esperienze all’Osservatorio fino al 21 ottobre 2018 utilizzando il sistema di rilevazione on  line raggiungibile al seguente indirizzo:   http://buonepratiche.agenas.it/default.aspx

L'Osservatorio Buone Pratiche per la Sicurezza dei Pazienti, istituito per l'esercizio della funzione di monitoraggio delle buone pratiche, attribuita all'Agenas da una Intesa tra lo Stato, le Regioni e le Province Autonome, ha avviato le sue attività nel febbraio 2008 con il lancio della prima call for good practice rivolta agli assessorati alla sanità affinché coordinassero la raccolta degli interventi realizzati dalle strutture sanitarie di ogni regione per accrescere la sicurezza dei pazienti e delle cure.

Secondo la nota inviata da Agenas che realizza la call fin dal 2008 al ministero della Salute e alle Regioni, l'iniziativa potrà apportare un rilevante contributo alle attività dell'Osservatorio già avviate, con particolare riferimento all'individuazione di misure per la prevenzione e la gestione del rischio sanitario.

Le organizzazioni sanitarie e i professionisti sono invitati a segnalare attraverso il coordinamento dei Centri Regionali per la gestione del rischio sanitario, tutte le esperienze di miglioramento della qualità e della sicurezza delle cure realizzate nel proprio ambito, utilizzando il sistema di rilevazione on line e le procedure per la registrazione, la compilazione e la validazione regionale.

La Call for Good practice 2018 parte il 6 agosto 2018 e sarà possibile inviare le esperienze all'Osservatorio fino al 21 ottobre 2018. Il termine ultimo per la validazione da parte dei referenti regionali è, invece, fissato al 31 ottobre 2018.

Sulla base delle priorità individuate dal gruppo di lavoro n. 4 dell'Osservatorio "Strategie e programmi per gli scambi internazionali", del quale le Regioni Toscana e Friuli Venezia Giulia sono referenti e dal gruppo di lavoro n. 2 "Linee di indirizzo per la prevenzione e gestione del rischio e per il monitoraggio delle buone pratiche", il Focus on della call 2018 è dedicato alla segnalazione di pratiche riguardanti la prevenzione della violenza a danno degli operatori sanitari e il miglioramento della sicurezza nella terapia farmacologica, con particolare riferimento ai tre pilastri che caratterizzano la campagna Oms in materia:

• gestione dei farmaci e dei casi ad alto rischio;

• gestione dei pazienti in politerapia;

• sicurezza dei farmaci durante la transizioni di cura.

Stampa
Condividi su:
Iscriviti alla Newsletter

10^ Conferenza Nazionale
delle Politiche
della Professione Infermieristica
Bologna 22 giugno 2018


Sintesi e documenti dell'evento