FNOPI / ATTUALITÀ / La storia di Amedeo commuove l'Italia, arriva il sostegno di Enpapi

La storia di Amedeo commuove l'Italia, arriva il sostegno di Enpapi

La storia di Amedeo commuove l'Italia, arriva il sostegno di Enpapi

16/02/2018 - All'infermiere libero professionista caduto in disgrazia dopo un deficit grave ad una mano un assegno da 12 mila euro dalla cassa previdenziale.

A Milano, il presidente della cassa previdenziale Enpapi, Mario Schiavon, ha consegnato formalmente un assegno da 12 mila euro all'infermiere libero professionista Amedeo, la cui storia girata sui social-media, in questi giorni, ha commosso e sensibilizzato gran parte dei colleghi di tutta Italia. L'appello ad aiutare Amedeo era stato lanciato nei giorni scorsi dal quotidiano infermieristico AssoCareNews. Dopo una missione in Africa, la malaria, la depressione e un ictus ora l'infermiere ha un deficit importante ad una mano e non può lavorare. Non ha casa, per un breve periodo è stato costretto a vivere in auto con i suoi cani e ha assolutamente bisogno di sostegno.

Presenti all'incontro il presidente di AssoCare.it, Gioacchino Costa, la segretaria Francesca Perego e il rappresentante Enpapi per il collegio di Milano, Boubacar Daou. Significative le parole di conforto che il presidente Schiavon ha voluto condividere sottolineando: "bisogna sempre affrontare ciò che la vita ci offre". La possibilità di poter offrire aiuti concreti agli iscritti della Cassa di Previdenza rappresenta un modo per salvaguardare la dignità della persona quando da assistente diventa lei stessa persona assistita.

Stampa
Condividi su:
Iscriviti alla Newsletter

L’infermiere nelle Forze Armate e di Polizia: prospettive operative e competenze avanzate
12 gennaio 2018

Sintesi e documenti dell'evento