FNOPI / Formazione e Ricerca / Rivista L'Infermiere / Rivista L'Infermiere N°2 - 2019 / Il Core Competence Italiano dell'Infermiere in Cure Palliative - Rivista l'Infermiere N°2
SCAFFALE

Il Core Competence Italiano dell'Infermiere in Cure Palliative

di Gianluca Catania

Il Core Competence Italiano dell'Infermiere in Cure Palliative

Gli infermieri di cure palliative svolgono un ruolo cruciale nel fornire assistenza di qualità alle persone affette da malattie inguaribili, potenzialmente letali e/o croniche progressive.
Date le complesse esigenze di assistenza sanitaria nell’area delle cure palliative, una conoscenza approfondita, un impegno ad alto livello con i team interprofessionali, l'autoriflessione, il pensiero critico e le competenze cliniche sono essenziali per garantire l’erogazione sicura di cure infermieristiche di alta qualità anche in questo ambito sanitario.
È noto come gli infermieri posseggano quelle competenze richieste per fornire interventi sicuri ed efficaci alle persone affette da malattie inguaribili in tutta la traiettoria della malattia, incluse le cure di fine vita. Tuttavia, la continua evoluzione scientifica richiede che, anche in questo ambito, gli infermieri raggiungano e mantengano un livello di competenza elevato per prendersi cura in modo adeguato e sicuro delle persone con bisogni di cure palliative e delle loro famiglie.

In quest’ottica, il Core Competence Italiano dell’Infermiere in Cure Palliative pubblicato dalla Società Italiana di Cure Palliative, redatto da infermieri esperti di formazione infermieristica del settore, fornisce un quadro per garantire risultati assistenziali di qualità.
Più precisamente gli autori, al fine di promuovere un'assistenza di elevata qualità alle persone con bisogni di cure palliative e alle loro famiglie, stimolano il lettore ad acquisire le competenze necessarie richieste in questi contesti assistenziali sia che si tratti di infermieri novizi, o di infermieri esperti provenienti da altre specialità.
Il Core Competence Italiano dell’Infermiere in Cure Palliative declina cinque fondamentali ordini di competenze: etiche, cliniche, comunicativo-relazionali, psicosociali, e il lavoro in équipe. Esse sono sviluppate in obiettivi espressi in termini di conoscenze, abilità e atteggiamenti formulati sulla base della letteratura internazionale; in particolare il Core Competence Italiano dell’Infermiere in Cure Palliative è stato declinato sulla base dei riferimenti forniti per lo sviluppo delle competenze dal Tuning Educational Structures in Europe attraverso una riformulazione delle competenze core infermieristiche ridefinite sui problemi di salute delle persone affette da malattie inguaribili e dalle loro famiglie.
A rendere maggiormente rigoroso e internazionale il documento, è doveroso sottolineare la volontà degli autori di attenersi alle produzioni condotte negli ultimi anni dalle associazioni internazionali infermieristiche in cure palliative; questo ha permesso di generare un Core Competence coerente con il contesto europeo, con obiettivi formativi fondati su sette curricula internazionali, il codice deontologico, e costruito sul modello teorico del Nursing Umanistico di Paterson e Zderad i quali affermano che l’assistenza non può essere considerata al di fuori di un’analisi del contesto esperienziale dell’uomo stesso.
Il Core Competence si presta quindi ad essere integrato negli ordinamenti didattici dei corsi di laurea base in infermieristica è può essere applicato a vari contesti di pratica, tra cui il ricovero, il domicilio, e l'ambulatorio.

Tutti gli stakeholder infermieristici, in particolare quelli che ricoprono ruoli dirigenziali, sono professionalmente responsabili della condivisione e dell'uso del Core Competence Italiano dell’Infermiere in Cure Palliative per delineare il ruolo e le attività degli infermieri di cure palliative. La valutazione, inoltre, è necessaria per misurare la competenza e, in alcuni casi, questa deve essere condotta con regolarità per tentare di ridurre il divario tra competenze percepite e attese. Gli autori, a tal fine, hanno sviluppato e validato una scala per l’autovalutazione delle competenze infermieristiche in cure palliative coerente con i contenuti del Core Competence Italiano dell’Infermiere in Cure Palliative.

Il Core Competence Italiano dell’Infermiere in Cure Palliative permette un'ampia applicabilità in molteplici contesti di pratica: infermieri esperti nuovi per le cure palliative, infermieri novizi agli inizi della loro carriera nelle cure palliative, e nel progressivo avanzamento che definirà il ruolo dell’infermieristica in cure palliative nel prossimo futuro. Le core competence possono essere utilizzate dagli infermieri di cure palliative in vari modi, incluso sviluppare di corsi di formazione basati sulle competenze, definire parametri di riferimento - benchmarking - per valutare le prestazioni e le attività erogate, identificare potenziali leader e sviluppare checklist di competenze, promuovere l’apprendimento continuo.

Ancora, gli infermieri di cure palliative potranno utilizzare le core competence per valutare e pianificare il loro sviluppo personale e professionale avendo come riferimento uno strumento robusto che li assista nel passaggio da principianti ad esperti.

Il Core Competence Italiano dell’Infermiere in Cure Palliative è uno strumento prezioso per valutare, indirizzare, misurare e documentare la pratica clinica competente per gli infermieri “alle prime armi”, novizi nelle cure palliative. Le organizzazioni dispongono ora di uno strumento che sviluppi indicatori interni per la misurazione della performance dell’infermiere di cure palliative nel proprio ruolo; infatti, dimostrare una forte competenza nella pratica infermieristica è cruciale per molte istituzioni che cercano l'accreditamento istituzionale. Inoltre, soddisfare i bisogni assistenziali della persona è fondamentale e il progredire delle conoscenze scientifiche richiede infermieri competenti in grado di fornire assistenza sicura e di qualità, sia in hospice che in cure domiciliari. Il Core Competence Italiano dell’Infermiere in Cure Palliative permetterà ad ogni persona con bisogni di cure palliative e alla sua famiglia di ricevere assistenza da infermieri competenti in modo coerente tra i diversi contesti assistenziali.
 

Gianluca Catania, PhD, RN
Ricercatore, Dipartimento di Scienze della Salute - Università degli Studi di Genova - Italia
Senior Fellow, Center for Health Outcomes and Policy Research - School of Nursing - University of Pennsylvania-Philadelphia (PA) - USA
 

Stampa
Condividi su: