GUIDA ARAN AI PERMESSI SINDACALI

0
« TORNA ALLE AREE TEMATICHE

l’Aran ha pubblicato sul suo sito istituzionale una “Guida operativa” – allegata – sui permessi, in cui si ricordano non solo le regole per richiederli, ma anche i diritti e i doveri del personale e delle amministrazioni.
Permessi per concorsi, esami, aggiornamento
A regolamentarli per il comparto è l’articolo 21 del contratto del 1° settembre 1995. Al personale a tempo indeterminato sono concessi, a richiesta, permessi retribuiti al massimo per 8 giorni l’anno che devono essere motivati con questi motivi, “debitamente documentati”:   partecipazione a concorsi o esami, ma solo per i giorni di svolgimento delle prove; aggiornamento professionale facoltativo, connesso all’attività di servizio. Questi permessi spettano anche al personale con lavoro a tempo parziale di tipo verticale, in proporzione rispetto alla percentuale di prestazione lavorativa secondo quanto prescrive la regola del contratto del 7 aprile 1999, modificato dal contratto del 20 settembre 2001 in base alla quale “Per il tempo parziale verticale analogo criterio di proporzionalità si applica anche per le altre assenze dal servizio previste dalla legge e dai Ccnl…” . Se il part time è di tipo orizzontale, i permessi spettano per intero, con gli stessi termini e modalità del personale a tempo pieno. Naturalmente il dipendente dovrà informare preventivamente gli uffici secondo modalità e percorsi previsti dall’organizzazione interna dell’azienda.

LA GUIDA OPERATIVA ARAN

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi