INFUNGIBILITÀ DELLE SPECIALIZZAZIONI INFERMIERISTICHE

0
« TORNA ALLE AREE TEMATICHE

Si tratta, in analogia con altri professionisti della salute, di riconoscere all’infermiere specialista il suo ruolo, le sue capacità e le sue funzioni all’interno dei meccanismi – ospedale e territorio – dell’assistenza. Gli infermieri sono spesso risorse utili al sistema per la loro trasversalità professionale ma proprio questo approccio, in questa fase di blocco del turn over, sta facendo perdere lo sviluppo di competenze specialistiche a svantaggio della popolazione assistita.
L’infungibilità legata alla specializzazione infermieristica parte dalla necessità di un coordinamento trasversale dell’assistenza che richiede nuovi ruoli, già individuati nelle aree specialistiche descritte nella bozza di accordo Stato-Regioni a cui si faceva prima riferimento.
Sono necessarie e prevedibili figure di infermiere con perfezionamento clinico e nel management, formato a vari livelli. e in grado di orientare, governare sia i processi assistenziali tipici di una certa area clinica, sia le competenze professionali necessarie per realizzarli.
Ovviamente per chi non seguirà questo tipo di percorsi , come accade per le altre professioni dove non esiste necessità di più figure opportunamente specializzate, c’è sempre l’infermiere con competenze fondamentali , che svolge il lavoro finora impropriamente svolto da tutti gli infermieri senza alcuna distinzione.

Font Resize
Abilita contrasto