IV Rapporto Gimbe: la sanità pubblica cade a pezzi e rischia...

Negli ultimi 10 anni nessun esecutivo ha messo la sanità pubblica al centro dell’agenda politica, né i cittadini sono mai scesi in piazza per difendere il loro diritto costituzionale. Da Gimbe un piano di salvataggio e proposte di riforme di rottura per costruire una sanità per i cittadini

Aumentano le cronicità e diminuiscono medici e infermieri: altolà di Osservasalute...

Le proiezioni della cronicità, secondo Osservasalute, indicano che tra 10 anni, nel 2028, il numero di malati cronici salirà a 25 milioni, mentre i multi-cronici saranno 14 milioni, ma medici e infermieri diminuiscono. "Se il trend fosse confermato sarà sempre più difficile colmare la mancanza di personale medico e infermieristico per far fronte ai bisogni di cura sempre maggiori che si presenteranno nel prossimo futuro"

Ecco cosa vuol dire non dimenticarsi degli infermieri

Cosa vuol dire concretamente non dimenticarsi degli infermieri? Lo spiega un editoriale del portavoce FNOPI, Tonino Aceti, dalla necessità attuale di aiutarli con tamponi e DPI a quella futura di riconoscere la loro professionalità

LEA: decreto tariffe verso lo sblocco. Si riducono le disuguaglianze

L’approvazione e la pubblicazione del Decreto consentirebbe l’entrata in vigore dei Nomenclatori delle nuove prestazioni su tutto il territorio nazionale. Oggi oltre il 40% della popolazione nelle Regioni in Piano di rientro, non ha accesso alle prestazioni sanitarie di ultima generazione

Report BFF di Farmafactoring: crisi di cure e personale con la...

In Europa mancano medici e infermieri e nei paesi analizzati dalla Fondazione Farmafactoring per il rapporto 2022 della BFF Banking Group la situazione ha assunto e assume particolare rilievo durante e dopo la pandemia

Long Covid: infermiere di famiglia/comunità figura centrale. Rapporto ISS

L’infermiere di famiglia è la figura centrale nei casi più gravi di Long-Covid. Ad affermarlo è il rapporto su “Indicazioni ad interim sui principi di gestione del Long-COVID” dell’Istituto Superiore di Sanità.

Nessuno tocchi il servizio sanitario pubblico. La Fnopi sui falsi allarmi...

 La Federazione - e non solo - prende posizione sui dati Censis-Rbm che attribuendo 40 miliardi di spesa ai cittadini per le cure, hanno anche parlato della possibilità di alternative come le assicurazioni sanitarie per far fronte al de-finanziamento del sistema 

Crea Sanità e Pit Salute: infermieri fondamentali, ma pesa la carenza

Crea Sanità e Pit Salute: fondamentale il ruolo degli infermieri, ma gli assistiti lamentano la carenza che li mette in condizione di non avere un’assistenza appropriata

Allarme Ocse e Oms: “in Italia pochi infermieri rispetto agli abitanti....

Secondo Ocse e Oms l'Italia ha pochi infermieri in rapporto agli abitanti:  6.5 ogni 1000 abitanti, mentre la media UE è di 8.4. ai primi posti  i Paesi del Nord Europa (Norvegia, Svizzera, Danimarca, Islanda, Finlandia, la stessa Germania e così via), tutti a partire dai 7,9 infermieri per mille abitanti del Regno Unito (che pure chiede infermieri all’Italia) fino ai 17,7 della Norvegia

Tagli e carenze: potere di acquisto -9%. Aumenti bassi e assistenza...

Tagli decennali hanno tolto in media quasi il 9% di potere di acquisto agli infermieri e col nuovo contratto solo aumenti placebo. Le carenze di organici mettono a rischio l’assistenza e scoprono il fianco all’aumento di molte malattie

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi